Il Taekwondo Sportivo - Lo Sparring

Il combattimento è basato sull'assegnazione di punti ed è articolato in tre riprese (o round) da due minuti ciascuno, con una pausa di un minuto. L'atleta per fare punti deve colpire l'avversario sul corpetto con tecniche di calcio o di pugno (1 punto o 2 se in rotazione) oppure in testa (compreso il collo) con sole tecniche di calcio (3 punti). Il contatto è pieno e il KO è valido, non c'è limite ai colpi a meno che non si proceda ad un attacco falloso o una qualsiasi altra azione che richieda l'intervento dell'arbitro. Affinché un punto sia valido deve soddisfare alcuni requisiti di potenza e precisione. Al termine dei tre round l'atleta con il maggior numero di punti vince l'incontro. In caso di parità si disputa un quarto round da due minuti in cui vale la regola del Golden Point, cioè vince l'atleta che riesce a segnare per primo un punto. Se il quarto round finisce senza che nessun atleta sia riuscito a segnare un punto, la vittoria viene assegnata a maggioranza dalla squadra arbitrale. Questa è composta generalmente da 4 giudici d'angolo, posti ai quattro angoli del quadrato di gara e un arbitro centrale. L'assegnazione dei punti al tronco è ormai elettronica, grazie a corpetti e calzari dotati di sensori e collegati con tecnologia bluetooth ad un computer. I colpi al viso o in rotazione al tronco vengono assegnati invece dai quattro giudici d'angolo con pulsantiere elettroniche collegate al medesimo computer. I punti vengono dunque visualizzati sempre in tempo reale su uno schermo.
18-52.jpg
Il combattimento del taekwondo sportivo si basa sul regolamento emanato dalla World Taekwondo Federation, applicato ad ogni livello di competizione, dai tornei locali fino alle Olimpiadi. I combattimenti si svolgono su un campo quadrato di 8 × 8 m2, tra due atleti muniti di protezioni. Le protezioni obbligatorie sono:

Corazza: Protezione per il corpo.
Caschetto: Protezione per la testa.
Conchiglia: Protezione per zona intima.
Paradenti: Protezione per i denti.
Guantini: Protezioni per le mani.
Parabraccia: Protezione per i bracci.
Paratibia: Protezione per le tibie.
Parapiedi: Protezione per i piedi, ma sono obbligatori solo per le categorie d'età inferiori.

AMMIRA LA POTENZA DEL TKD!!

Esistono diverse azioni fallose punibili con l' ammonizione o con l'aggiunta di un punto all'avversario (detta deduzione di punto). Quando un atleta totalizza due ammonizioni, viene assegnato un punto all'avversario; viene assegnato un punto all'avversario anche per ogni deduzione di punto che un atleta si vede infliggere. Se un'atleta si vede infliggere penalità per un totale di 4 punti assegnati all'avversario, viene dichiarato perdente per penalità. Vengono punite con un' ammonizione le seguenti azioni fallose:

uscire dalla linea di confine con tutti e due i piedi
girare la schiena all’avversario
cadere volontariamente
evitare il combattimento
prendere, trattenere, spingere l’avversario
attaccare sotto la cintura
fingere lesioni
colpire con la testa o con il ginocchio
colpire il viso dell’avversario con attacchi di pugno
proteste e comportamento antisportivo (dell’atleta e/o del suo coach).
Vengono invece punite con una deduzione di punto le seguenti azioni fallose:

attaccare l’avversario dopo l'interruzione dell'arbitro
attaccare l’avversario caduto
atterrare l’avversario prendendogli con il braccio il piede con cui ha attaccato o spingendolo con la mano
ferire il viso dell’avversario con attacchi di pugno
interrompere o boicottare lo svolgimento dell’incontro (da parte dell’atleta e/o del suo coach)
proteste e comportamento antisportivo particolarmente gravi (dell’atleta e/o del suo coach)
Nelle competizioni, gli atleti sono suddivisi in categorie, sulla base del loro sesso, della loro età, del loro peso (verificato il giorno precedente la gara dagli Ufficiali di Gara) e della loro cintura. Ciò permette di avere combattimenti in cui le capacità tecniche, fisiche e mentali dei due atleti siano il più possibile eque.

Le categorie

Seniors (18-35 anni)

Categorie Maschile Femminile
Fin
Fly
Bantam
Feather
Light
Welter
Middle
Heavy
  -54 kg
  54 – 58 kg
  58 – 63 kg
  63 – 68 kg
  68 – 74 kg
  74 – 80 kg
  80 – 87 kg
  +87 kg
  -46 kg
  46 – 49 kg
  49 – 53 kg
  53 – 57 kg
  57 – 62 kg
  62 – 67 kg
  67 – 73 kg
  +73 kg



Juniors (14-17 anni)

Categorie Maschile Femminile
Fin
Fly
Bantam
Feather
Light
Welter
Light-Middle
Middle
Light-Heavy
Heavy
  -45 kg
  45 – 48 kg
  48 – 51 kg
  51 – 55 kg
  55 – 59 kg
  59 – 63 kg
  63 – 68 kg
  68 – 73 kg
  73 – 78 kg
  +78 kg
  -42 kg
  42 – 44 kg
  44 – 46 kg
  46 – 49 kg
  49 – 52 kg
  52 – 55 kg
  55 – 59 kg
  59 – 63 kg
  63 – 68 kg
  +68 kg



Cadetti (13-14 anni)

I cadetti disputano incontri con rounds di durata minore: un minuto e mezzo anziché due. Sono inoltre obbligati ad indossare i parapiedi. In alcune competizioni i cadetti vengono suddivisi ulteriormente in Cadetti A e Cadetti B. Per questi ultimi, data la tenera età, è vietato colpire alla testa e sono puniti con l'immediata squalifica nel caso di attacco alla testa. In campo internazionale, la WTF non organizza campionati dedicati a questa classe d'età. Tali campionati vengono organizzati solo a livello locale e nazionale per permettere l'avviamento al combattimento degli atleti fin da giovani.

Categorie Maschile Femminile
Fin
Fly
Bantam
Feather
Light
Welter
Light-Middle
Middle
Light-Heavy
Heavy
  -33 kg
  33 – 37 kg
  37 – 41 kg
  41 – 45 kg
  45 – 49 kg
  49 – 53 kg
  53 – 57 kg
  57 – 61 kg
  61 – 65 kg
  +65 kg
  -29 kg
  29 – 33 kg
  33 – 37 kg
  37 – 41 kg
  41 – 44 kg
  44 – 47 kg
  47 – 51 kg
  51 – 55 kg
  55 – 59 kg
  +59 kg


Giochi olimpici

Alle Olimpiadi le categorie si riducono a quattro, in quanto vengono fuse a due a due le categorie di peso della classe Seniores, decisione presa dalla WTF insieme al Comitato Olimpico Internazionale.


Maschile Femminile
  -58 kg
  58 – 68 kg
  68 – 80 kg
  +80 kg
  -49 kg
  49 – 57 kg
  57 – 67 kg
  + 67 kg
© 2010 TKD Veneto. All Rights Reserved. Web Design By Lion Creative